Show More

ANATOMIA DI UN'ANIMA

 

A undici anni il corpo cambia velocemente. E come il fiume che scorre, non è mai lo stesso. I piccoli frattali e le geometrie che lo compongono mutano ed evolvono. Una riflessione che mi porta a cercare di immortalare, fermare il tempo che non torna più. Sotto il divino moltiplicarsi c'è un'Anima che danza, che tace, che ascolta, che attende. E lo fa seguendo il ritmo magico, la regola aurea, il punto di Dio. I rapporti profondi tengono conto dei ritmi, li rispettano. Perché non ci può essere ascolto e osservazione senza delicatezza. Fotografare il corpo di un figlio è un atto d'amore.

© COPYRIGHT 2015 Consuelo Canducci | ALL RIGHTS RESERVED

  • Twitter Classic
  • Facebook Classic